Il progetto

Il Progetto > Acquaponica

website template image

1. Acquaponica

Per acquaponica si intende una tipologia di agricoltura basata sulla combinazione tra allevamento sostenibile, acquacoltura e coltivazione idroponica. Questo al fine di ottenere un ambiente simbiotico.

In un sistema acquaponico, l’acqua delle vasche per acquacoltura, viene pompata in quelle idroponiche, in modo tale da far sì che le piante che vi si trovano, possano filtrarla, sottraendo dalla stessa diverse sostanze di scarto derivanti dai pesci, traendone contemporaneamente nutrimento. L’acqua così filtrata, potrà essere quindi reimmessa nelle vasche per acquacoltura, riprendendo così il suo ciclo.

L’impianto di acquaponica è concettualmente semplice, perché la sua costituzione è composta da vasche per allevamento dei pesci, pompe per il ricircolo dell’acqua, sistemi di filtraggio e ambienti di coltivazione fuori suolo; questi ultimi possono essere vasche le cui basi possono essere riempite con substrati minerali ( es. leca, perlite, pomice, polistirolo, lana di roccia), oppure substrati organici.

Le vasche sopracitate, sono posizionate su elementi flottanti per il sostegno delle colture, che sviluppano le radici direttamente in acqua, oppure tramite circuiti attraverso i quali viene fatta circolare l’acqua e sugli stessi, vengono inseriti piccoli contenitori per la coltivazione delle piante. In queste vasche possono essere allevati sia pesci d’acqua dolce per consumo alimentare, che pesci con valore ornamentale o con finalità di ripopolamento faunistico.

Moltissimi sono gli ortaggi coltivabili in idroponica, da alternarsi nel corso dell’anno, per poter disporre sempre di cibi freschi, secondo i ritmi dettati dalle stagioni.